Domenica 26 Ott 2014

news blog logo
news menu leftnews menu right
Conferenze PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 12 Aprile 2011 23:08

La sfida dei produttori

Il 27 marzo  al Museo Crocetti di Roma, via Cassia 492 si è svolto La sfida dei produttori. Polaris, M.Arte (che ospitava l'incontro), Cesi, Aziende che crescono, Confapi, Passepartout e rappresentanti di categorie produttive e di associazioni.
Al tavolo: Vittorio De Pedys (Polaris), Pietro Parono Biacchiardi (ACC), Antonella Giglio (Confapi), Giuseppe Valenza (Passepartout), prof. Gaetano Rasi (Cesi).
Sono stati presentati esempi di autonomia realizzata e proposte sinergie per rompere la spirale dell'assenza di crediti e dell'assenza di protezione istituzionale.

 

Affrontare la crisi

Il 1 dicembre a Latina al Foro Appio Mansio Hotel si è tenuto l'incontro con le categorie produttive locali dal titolo Aiutati che Dio t'aiuta.
Sono intervenuti:
Gabriele Adinolfi (caporedattore della Rivista Polaris)
Giampaolo Bassi (economista e revisore dei conti, Centro Studi Polaris)
Roberto Bizzarri (economista e consulente di formazione bancaria, Centro Studi Polaris)
Paola Campana (docente di Economia alla Sapienza di latina)
Vittorio De Pedys (docente di finanza, Centro Studi Polaris)
Michele Fantasia (presidente Federlazio, Latina)
Giuseppe Fiacco (presidente Confesercenti, Latina)
Paolo Galante (presidente Federalberghi, Latina)
Augusto Grandi (giornalista Sole 24 ore, Centro Studi Polaris)
Bernardino Quattrociocchi (preside della Facoltà di Economia della Sapienza di Latina)
Ivan Simeone (direttore Confartigianato, Latina)
Saverio Viola (direttore Coldiretti, Latina)

 

 

Il lavoro al palo

26 novembre, Centro Culturale Ezio Alberton . Cuscinette d'Ivrea, Ivrea, convegno La riforma del lavoro organizzata da "Aziende che crescono". Per il Centro Studi interviene Vittorio De Pedys.

 

Il governo delle banche: una Repubblica implosa sul lavoro.

8 novembre,  via Merulana 60, ore 14,30-19 Roma 
Interventi  di rappresentanze sindacali, imprenditori, economisti, giornalisti ecc .
Sono intervenuti: Davide Velardi (Cisal), Ettore Rivabella (Ugl), William Devecchis (Uil), Stefano Conti (Ugl), Pietro Serbassi (Fast), Luigi Mastrosanti (Uilca), Viviana Muti (ex lavoratrice OMNIA Network), Paolo Gangi (cassaintegrato EUTELIA), Gianluigi Marchione (ex dipendente Vodafone), Raimondo Carlo Maria Grassi (architetto e costruttore), Alessandro Fadda (imprenditore), Raffaele Morani (esperto sicurezza sul lavoro), Augusto Grandi (giornalista Sole 24h), Lanfranco Pace (giornalista il Foglio), Roberto Rosseti (giornalista Rai), Roberto Bizzarri (economista), Giampaolo Bassi (economista), Gabriele Adinolfi (caporedattore della rivista Polaris).
Obiettivo:  confrontarsi  sullo stato di crisi del lavoro in tutte le sue accezioni e vedere se la resa è inevitabile.

Proposta emersa: costituire un apposito Centro Studi Lavoro che sia trasversale e che coinvolga sindacati, forze sociali, categorie e che s’impegni a tracciare linee operative concrete ed efficaci.



Enrico Mattei un uomo che ha pagato con la vita il sogno di un'Italia libera

29 ottobre, Istituto Bassi, Fiumicino (Roma). Insieme a Gabriele Adinolfi, in occasione del cinquantennale dell'assassinio di Mattei (27 ottobre 1962) sono intervenuti il preside dell'istituto, Roberto Tasciotti, il presidente del consiglio comunale, Mauro Gonnelli e il consigliere comunale William De Vecchis.

 

Bettino Craxi: l'uomo e l'opera

18 ottobre, Museo Crocetti, Roma. Sono intervenuti Gabriele Adinolfi, Vittorio De Pedys, Roberto Rosseti, Giorgio Vitangeli e l'onorevole Stefania Craxi.

Combattere la crisi e ricomprare il debito

18 Giugno, L'Aquila, Associazione Nazionale Costruzioni Edili, via Alcide De Gasperi, 60
si è tenuto l'incontro
"Crisi economica e soluzioni non convenzionali"
Sovranità  nazionale  vs  finanza internazionale
Riacquisto del debito  vs  aumento pressione fiscale
Trasparenza spesa pubblica  vs  finanziamenti occulti alla politica
Organizzato dalla Fondazione della libertà per il bene comune
Presente l'assessore regionale alla protezione civile, Gianfranco Giuliante e diversi sindaci e consiglieri abruzzesi.
Coordinatore e moderatore
Salvatore Santangelo
direttore della Fondazione Nuova Italia
Interventi di
Giampaolo Bassi
Centro Studi Polaris
Vittorio De Pedys
Centro Studi Polaris
Affiliate Professor of Finance presso ESCP- EAP

 

La chiameremo Europa

14 Giugno 2012 Roma, Sala Cinque Lune, piazza Cinque Lune 74
con il patrocinio della Delegazione parlamentare italiana presso l'Osce PA.
Interventi di:
On. Migliori, Presidente della Delegazione parlamentare presso l'OSCE PA (che patrocina l'incontro) e VicePresidente dell'assemblea parlamentare dell'OSCE PA;
Alessandro Capriccioli, collaboratore de l'Espresso e l'Unità.
Lanfranco Pace, collaboratore de Il Foglio.
Sen. Domenico Gramazio;
Roberto Rosseti, giornalista Rai;
Enzo Cirillo, direttore di Scelgo;
William Devecchis, sindacalista Uil;
Ettore Rivabella, sindacalista Ugl;
Roberto Bizzarri, economista;
Francesco Palmieri, giornalista Agi;
Antonio Bovo, economista;
Paolo Caioli, presidente centro studi Polaris;
Enrique Ravello, giornalista di Europae (Spagna);
Gabriele Adinolfi, caporedattore della rivista Polaris;
Alex Voglino, direttore delle Biblioteche di Roma.
Ai lavori hanno assistito l'Ambasciata d'Ungheria, quella d'Estonia, quella di Romania, quella di Turchia e la Comunità cinese.
Sono pervenuti i saluti dell'Ambasciata del Kazakhstan che, congiuntamente a quella del Lussemburgo, non ha potuto partecipare fisicamente.
Sono pervenuti anche i saluti rigorosamente trasversali del senatore Mauro Del Vecchio e dei deputati Giorgio Holzmann, Giorgia Meloni e Bruno Murgia.


Combattere la crisi e ricomprare il debito

7 giugno, Torino, ore 21, presso Centro Studi San Carlo, Via Monte di Pietà  1
si è tenuto il seminario informativo I.P.S.E.G, Istituto Piemontese di Studi Economici e Giuridici
"Crisi economica e soluzioni non convenzionali"
Sovranità  nazionale  vs  finanza internazionale
Riacquisto del debito  vs  aumento pressione fiscale
Trasparenza spesa pubblica  vs  finanziamenti occulti alla politica
Interventi di
Vittorio De Pedys
Centro Studi Polaris
Affiliate Professor of Finance presso ESCP- EAP
European School of management - sede di Torino

Augusto Grandi
Centro Studi Polaris
Giornalista e scrittore - Redazione del Sole24Ore

Indroduzione e coordinamento di
Avv. Stefano Commodo
Presidente IPSEG
All'incontro sono stati esposti i 18 punti di Polaris per risanere l'economia e la finanza e il "PROGETTO ITALIA - EUROPA" una iniziativa dell'I.P.S.E.G.

 

 

Combattere la crisi e ricomprare il debito

17 aprile, Padova, Palazzo Moroni, Comune,  sala Paldin, via VIII febbraio, ore 21.  Patrocinio della Provincia.
"Combattere la crisi"
Sono intervenuti:
Gabriele Adinolfi (Centro Studi Polaris)
Antonio Bovo (operatore finanziario e docente corsi master - Centro Studi Polaris)
Augusto Grandi (giornalista economico - Centro Studi Polaris)
Benedetto Gui (docente ordinario di Economia  all'Università di Padova)
Mauro Fecchio (assessore alla Provincia di Padova)
Ha coordinato: Michele Ceccarello (Associazione Culturale Identità)

 

L'Ungheria e l'Europa: identità e confronto

Il 16 aprile, al Centro Culturale Aldo Fabrizi, via Corinaldo snc, Roma, il Centro Studi Polaris ha intervistato l'Addetto agli Affari Europei,  Mark Aurel Erszegi sul tema "L'Ungheria e l'Europa: identità e confronto." Al centro dell'incontro la Nuova Costituzione ungherese che ha subito una serie di critiche per i suoi riferimenti metafisici, per la decisione di mantenere un controllo sulla Banca Centrale, per i riferimenti alla famiglia, per la decisione di tutelare la musica e la cultura ungherese e di spingere i media ad educare alla gioia della vita e non alla disperazione.

 

Combattere la crisi e ricomprare il debito

Il 6 marzo 2012. Alla Biblioteca Rispoli, in piazza Grazioli, Roma, il Centro Studi Polaris ha proposto le sue misure nei confronti della crisi, del debito e dell’Europa.
Il presidente Paolo Caioli che ha spiegato come una filosofia economica basata sullo sviluppo, sulla salvaguardia delle risorse nazionali, su concezioni sociali sia tecnicamente possibile. 
Quindi il caporedattore Gabriele Adinolfi ha esposto un progetto per l’Europa  con controllo politico sulla Banca Centrale uscendo dal fondamentalismo calvinista e monetarista che domina le burocrazie continentali e spostando l’obiettivo da quello oggi imperante  di “stabilità finanziaria e controllo dell’inflazione” ad un trittico che includa “crescita del Pil” ed “equità sociale”.
Daniele Lazzeri ha posto l’accento sulla forza dell’Euro che non ritiene a rischio.
Giampaolo Bassi ha spiegato ogni punto del progetto “Combattere la crisi”, approntato da un’équipe di economisti, fra cui lui stesso, che fa parte del Centro Studi.
In chiusura di un primo ciclo di studi il progetto è ora aperto a discussione e ad accogliere qualsiasi apporto anche volontario ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ).  Dopo di che si opererà nell'obiettivo di farne la base di una proposta di legge.

 

Vicino Oriente: pace più vicina o più lontana?

Il 28 febbraio alla Biblioteca Rispoli, piazza Grazioli, Roma,  nel ciclo di conferenze Festa dei popoli presso le Biblioteche di Roma, ha avuto luogo l'incontro "Vicino Oriente: dopo gli eventi del 2011 la pace è più vicina o più lontana?" con patrocinio dell'OSCE PA delegazione parlamentare italiana. Per l’Egitto ha parlato l’addetto culturale all’Ambasciata, professor  Taha Mattar, per la Turchia il dottor Erman Totcu, consigliere agli esteri dell’Ambasciata , per la Comunità Palestinese di Roma, il dottor Jawad Yassine. Per il Centro Studi è intervenuto il caporedattore della rivista Polaris, Gabriele Adinolfi. L'incontro è stato moderato da Luca Pedichini.

 

Le minoranze serbe nelle Enclavi del Kosovo, Roma 24 gennaio 2012

Il 24 gennaio alla Biblioteca Rispoli, piazza Grazioli, Roma,  nel ciclo di conferenze Festa dei popoli presso le Biblioteche di Roma, ha avuto luogo l'incontro "Le minoranze serbe nelle enclavi del Kosovo" con patrocinio dell'OSCE PA e ringraziamento pubblico dell'Ambasciata di Serbia. Interventi degli onorevoli Riccardo Migliori (Vicepresidente della OSCE PA e Presidente dell'OSCE PA per l'Italia), Mauro Del Vecchio (OSCE PA) e di Fabio Franceschini dell'associazione di volontariato Love attiva nelle enclavi serbe in Kosovo. Per Polaris introduzione di Gabriele Adinolfi. L'addetta culturale, Tatjana Budisavljevic Pavlovic ha porto i ringraziamenti dell'Ambasciata di Serbia.

 

La profondità strategica turca, Roma 23 novembre 2011

Il 23 novembre alle 18,45 a Roma, alla biblioteca Vaccheria Nardi, via di Grotta di Gregna 27, metro B Santa Maria del Soccorso,  si è avutail'naugurazione del ciclo di conferenze Festa dei popoli presso le Biblioteche romane. Il primo tema internazionale trattato è stato: La profondità strategica turca nel pensiero di Ahmet Dovutoglu (l'attuale ministro turco, teorico del neo-ottomanesimo). E' intervenuto Ermanno Visintainer, laureato in lingue e letterature orientali, traduttore e curatore dell'omonimo libro edito da Vox Populi. Dopo lil saluto di Francesco Antonelli, Presidente di Biblioteche di Roma, ha preso la parola anche il capo-redattore della rivista Polaris, Gabriele Adinolfi, con una rapida dissertazione geopolitica. L'Ambasciata di Turchia, presente, ha rivolto un caloroso saluto al Centro Studi e ai presenti.

 

Polaris all'Europarlamento di Bruxelles (9 novembre 2011). La sintesi

Battesimo internazionale per il think tank italiano
"Salvaguardiamo la partecipazione nell'epoca della post-democrazia". Assicuriamo un ruolo all'Europa all'altezza della sua civiltà".
Sono queste in sintesi le esortazioni di Gabriele Adinolfi al Parlamento Europeo durante la presentazione del think tank Polaris e dell'omonima rivista in una conferenza presieduta dall'eurodeputato ungherese Bela Kovacs e svoltasi nel ventiduesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino.
"Ci troviamo di fronte ad un cambio epocale - ha sostenuto Adinolfi - al quale l'Europa si presenta impreparata e ne affida la gestione a dei tecnici privi di una strategia di fondo. Se da un lato gli Stati Uniti dettano le regole per restare ai vertici planetari, dall'altra i Paesi emergenti e affamati, primo di tutti la Cina, guadagnano posizioni; L'Europa attuale rischia di restare schiacciata tra l'una e gli altri come una nocciolina.
Servono una coscienza europea, una volontà di potenza e la capacità di confrontarsi con le lobbies che dettano le leggi in post-democrazia. Bisogna quindi creare lobbies di popolo e di libertà e acquisire la capacità strategica dei think tanks che indicano la strada alle potenze. Va costruita l'Europa reale su tre direttrici: Parigi-Berlino-Mosca; Roma-Budapest-Kiev; Madrid-Roma-Atene; coordinate tra loro secondo i dettami pluriversi della cultura classica".
Il segretario generale AEMN, Valerio Cignetti, ha sottolineato alcune delle affermazioni fatte da Adinolfi come, in particolare, la necessità di cambiare filosofia per raggiungere un'unità articolata e non standard che salvaguardi culture e tradizioni. "Non possiamo continuare a far pagare ai popoli e alle nazioni le cattive gestioni economiche e le decisioni dei tecnici. Atene ci dimostra chiaramente che servono una sovranità monetaria che sia comunitaria e non di casta e che non possiamo più subire i ricatti delle agenzie private di rating, oltretutto straniere".
Ricco il dibattito tra i numerosi presenti provenienti dal Belgio, dalla Francia, dalla Russia, dall'Italia, dall'Ungheria, dalla Spagna, dalla Bielorussia, cui è stato illustrato l'intero percorso del Centro Studi Polaris dal 2006 ad oggi. Tra i presenti l'eurodeputato Mario Borghezio che ha rivolto l'invito alla costituzione di un centro di documentazione e traduzione degli studi, delle analisi e delle proposte dell'intelligenza europea.

 

Pax Mediterranea, Roma 10 giugno 2011

Incontro sulla situazione del Mediterraneo Sala Imperatori, piazza Venezia 11
con il patrocinio della Delegazione parlamentare italiana presso l'Osce PA e in collaborazione con l'OIM.
Interventi di:
Paolo Caioli, presidente centro studi Polaris;
l'on. Migliori, Presidente della Delegazione parlamentare presso l'OSCE PA (che patrocina l'incontro) e VicePresidente dell'assemblea parlamentare dell'OSCE PA;
il Sen. Generale Mauro Del Vecchio, membro della delegazione parlamentare italiana presso l'Osce;
José Angel Oropeza, Direttore dell'Ufficio di coordinamento per il Mediterraneo dell'OIM;
Alex Voglino, direttore regionale alla cultura per la Regione Lazio;
Gianfranco Lizza, docente di geografia politica ed economica alla Sapienza di Roma;
Samir Al Qaryouti, opinionista di Al Jazeera e corrispondente di France 24;
Paolo Guerrieri, docente di Economia Internazionale all'Università La Sapienza;
Stefano Conti, dirigente sindacale;
Augusto Grandi, giornalista Sole 24ore;
Yousef Salman, Portavoce della Luna Rossa palestinese;
suor Deema Fayad monaca del monastero di Deir Mar Musa (Siria);
Murat Ozkaleli , docente di Relazioni Internazionali alla "European University of Lefke" (Cipro Nord);
Ermanno Visintainer,  docente di lingue e letterature orientali;
Gilbert Dawed, giornalista di Géostrategie (Francia)
Enrique Ravello, giornalista di Europae (Spagna);
Gabriele Adinolfi, caporedattore della rivista Polaris.

 

Mare Monstruum, Roma 19 maggio 2011

M.Arte, Museo Crocetti, via Cassia 492, Roma, ore 18
Intervengono:
Gabriele Adinolfi
Stefania Craxi, sottosegretario al Ministero degli Esteri
Federico Guidi, Assessore al Comune di Roma
Roberto Rosseti, giornalista

 

Il Risorgimento dimenticato e il Mito di Roma, 6 aprile 2011

Fiumicino, Villa Guglielmi, nel contesto della kermesse patrocinata dal Comune; interventi del docente Federico Gizzi e slides prodotte dal Centro Studi ad opera di Gabriele Adinolfi e Paolo Caioli
Il Mediterraneo, 22 marzo 2011

 

"Rivoluzione mediterranea, guerra in Libia, attacco all'Italia", 25 ottobre 2010

Galleria delle Arti, Roma, via Caracciolo, conferenza sul tema relatore Gabriele Adinolfi,
presenziano Claudio Scotti e Giancarlo Bonney
Rivista e Centro Studi,



Hotel Leonardo da Vinci, Roma, Dai Seniores "Presentazione della rivista Polaris" 9 maggio 2010

intervengono Gabriele Adinolfi, Giampaolo Bassi, Stefano Cortini, Michele D'Asaro e Augusto Sinagra.
Rivista e Centro Studi.

 

Rieti, Sala Macchine Teseo Tesei, 7 maggio 2010

intervengono Gabriele Adinolfi, Alessandro Stazi, consigliere comunale, saluta Formichetti, assessore comunale alla cultura.


Polaris a Torino su crisi, economia e lavoro

Il 2 aprile 2009 alle ore 21,30 nella sede del circolo culturale Asso di Bastoni, il Centro Studi Polaris ha tenuto una tavola rotonda sul tema "Crisi, economia e lavoro". La tavola rotonda è stata diretta dal direttore nazionale del Centro Studi, Gabriele Adinolfi e ha visto la partecipazione di Simone Di Stefano (Casa Pound […]

 

Polaris alla Cattolica di Milano. 31 marzo 2009

All’Università Cattolica di Milano, aula di sant’Agnese, il 31 marzo 2009, alle ore 15, si è tenuta la conferenza di Polaris sull’argomento "Crisi finanziaria". Relatori per il Centro Studi Daniele Lazzeri, già curatore dell’intevennto all’incontro nazionale di Cappadocia, Augusto Grandi, giornalista del Sole24ore e Lino Guaglianone, commercialista ed economista. È intervenuto anche il professor Borzoni […]

Ultimo aggiornamento Venerdì 05 Aprile 2013 09:28
 

Carrello elettronico

 x 
Carrello vuoto

Abbonamenti e riviste

ULTIME NOTIZIE

PGT RssScroller - Copyright © 2010 by pagit.eu